stay

 facebook twitter youtube google plus 

header

Scontri in piazza, non serve l'esercito. Ora da Salvini e Meloni serve buonsenso

 

 

Da il Foglio del 28/10/2020 di Simone Canettieri 

 

Sotto la cenere non si è mai spenta la fiamma delle tante realtà della destra estrema, che spesso si salda con le curve degli stadi. Ai leader dell'opposizione dico: basta dichiarazioni ambigue".

 

Serve l’esercito per placare le piazze in rivolta?

“No, siamo nelle condizioni di gestire la situazione con efficacia attraverso le forze dell'ordine, che anzi ringrazio”. 

Leggi tutto

StampaEmail

appello alle categorie in difficoltà: non lasciatevi strumentalizzare dai violenti

 

 

Da La Repubblica del 27/10/2020 di Alessandra Ziniti

 

 

 

La nuova ondata di proteste di piazza preoccupa il Viminale. Il viceministro dell'Interno: "Frange estremiste cercano di guadagnare visibilità approfittando della difficoltà di chi manifesta legittimamente"

L'autunno caldo preoccupa il Viminale. Insieme alla consapevolezza che la guerriglia nelle piazze che ieri ha devastato il centro di Torino e di Milano potrebbe ripetersi e contagiare altre città, a cominciare da Roma.

Leggi tutto

StampaEmail

Scontri a Napoli

 

 

Da il Corriere della Sera del 24/10/2020 di Virginia Piccolillo

 

Il viceministro dell'Interno Mauri sugli scontri a Napoli: «Un piano preparato da tempo da criminalità e frange dell'ultradestra»

 

«Tutti devono dare il contributo. Anche le forze politiche devono prendere le distanze da quello che è successo»

Leggi tutto

StampaEmail

Nota al Decreto Immigrazione

 

 

Una sintesi delle novità principali

 

1) Accoglimento osservazioni Presidente della Repubblica. Il Presidente Mattarella nel messaggio rivolto in occasione della promulgazione del secondo decreto Sicurezza, aveva evidenziato, in relazione al tema dell’immigrazione, due aspetti critici da modificare:  

  • Reintroduzione degli "obblighi costituzionali e internazionali"; 

  • Sproporzionalità delle multe comminate alle ONG.

Leggi tutto

StampaEmail

Covid, l'iter del coprifuoco nelle regioni

 
 Foto de 'La Repubblica' del 20/102020
 
Al momento l'ipotesi coprifuoco nazionale viene esclusa. "Ma se la curva dei contagi dovesse continuare a salire ancora, alcune valutazioni saranno obbligatorie. Per il momento però si va solo verso limitazioni territoriali", riferiscono fonti del ministero degli Affari regionali. Per Matteo Mauri, viceministro dell'Interno (Pd), "non si può escludere nulla. Noi in tutti questi mesi abbiamo detto di non abbassare la guardia.

Leggi tutto

StampaEmail

trasporti   territorio